La World Cup è ancora delle azzurre!

ITA-JPN 3-1 (25-20 23-25 25-18 25-15)
ITA-CHN 3-2 (25-20 22-25 21-25 25-21 15-12)
DOM-ITA 0-3 (26-28 13-25 12-25)
ITA-ARG 3-0 (25-19 25-10 25-19)
ALG-ITA 0-3 (14-25 14-25 15-25)
ITA-KOR 3-0 (25-15 25-12 25-17)
ITA-BRA 3-0 (25-23 25-16 25-22)
ITA-SRB 3-0 (29-27 25-19 25-20)
ITA-GER 3-2 (22-25 22-25 25-21 25-13 15-13)
ITA-USA 1-3 (23-25 15-25 25-22 21-25)
ITA-KEN 3-0 (25-6 25-10 25-17)

Questi sono i risultati delle partite giocate dalle ragazze di Barbolini che le hanno portate sul gradino più alto del podio per la seconda volta consecutiva nella World Cup, manifestazione a cui hanno partecipato grazie alla Wild Card concessa dalla FIVB poichè il quarto posto conquistato durante gli Europei non bastava per la qualificazione diretta. Le prime 3 classificate nella manifestazione denutasi in Giappone hanno guadagnato il pass per i Giochi Olilmpici di Londra, e quindi il campo di Earls Court attende per il momento Italia, USA, Cina e il Regno Unito padrone di casa, a queste nazionali si aggiungeranno quelle che vinceranno gli altri tornei di qualificazione alle Olimpiadi.

Sara Anzanello, Valentina Arrighetti, Cristina Barcellini, Caterina Bosetti, Lucia Bosetti, Carolina del Pilar Costagrande, Paola Croce, Monica De Gennaro, Antonella Del Core, Raphaela Folie, Simona Gioli, Eleonora Lo Bianco, Noemi Signorile, Immacolata Sirressi: sono loro le 14 ragazze d’oro! Dopo il deludente risultato dell’Europeo si sono riscattate alla grande, c’è stato qualche cambiamento nella rosa, con l’inserimento di Croce, Caterina Bosetti, Signorile, Folie e Sirressi per Leonardi, Piccinini, Ferretti e Guiggi; in extremis è stata convocata Monica de Gennaro al posto dell’infortunata Serena Ortolani.

Per quanto mi riguarda è stato bello svegliarsi alle 3, alle 7 o vedere le partite alle 10.20 visto i fantastici risultati ottenuti dalle italiane, un po’ faticoso ma ne è valsa la pena!
Qualificazione centrata e adesso prossimo obiettivo: Leo portabandiera!

Leo, 500 volte grazie!

Il contatore delle presenze azzurre è in continuo movimento ad ogni incontro, oggi però quello di Eleonora Lo Bianco ha segnato il numero 500. Infatti è proprio questo il numero di partite che Leo ha giocato indossando la maglia della nazionale italiana di pallavolo.

Mai nessuno in questo sport -non solo al femminile ma anche al maschile- è arrivato a raggiungere un simile numero di presenze con la maglia azzura. Il suo esordio è avvenuto il 21 giugno 1998 (Montreux Volley Masters) e da quel momento con tanto lavoro e con tanti sacrifici, alzata dopo alzata, ha conquistato il posto di palleggiatrice titolare nella nazionale.

Lei è una giocatrice che cerca di dare il massimo in ogni circostanza, sempre pronta a correre in campo per arrivare sotto la palla e poterla indirizzare nel migliore dei modi possibili alla compagna di turno che dovrà attacare. A differenza di molte altre sue colleghe, è una persona semplice ed umile. Proprio queste caratteristiche la contraddistinguono e insieme alle sue doti in campo, hanno contribuito a designarla come capitano della squadra (ruolo che ricopre ormai già dal 2007) e questo per lei è motivo di grande orgoglio.

A partite da questa stagione, veste la maglia del Galatasaray di Istanbul e provate ad immaginare cosa c’è sotto il suo numero 14.

Leo, ti auguro di giocare altre 500^n partite!

Eleonora Lo Bianco portabandiera

Che dire, una grandissima atleta. Ormai è entrata nella storia come “colei che ha realizzato più presenze con la maglia della nazionale italiana”. Certo, i più giovani non hanno avuto modo di vederla giocare dall’inizio della sua carriera e si sono limitati ad ammirarla durante il corso di questi ultimi anni ma comunque tutti ne sono rimasti -per così dire- “stregati” per quello che riesce a combinare in campo con quelle sue mani fatate. Da parecchio tempo a questa parte, è diventata un vero e proprio esempio da seguire per molti giovani che si apprestano a praticare la pallavolo. Eleonora è diventata la palleggiatrice per antonomasia, ha tutte le caratteristiche per esserlo, l’ha dimostrato e continuerà a dimostrarlo.  Di “partite” ne ha vinte tante, la più importante è durata quasi tre mesi, avversario diverso ma solito risultato: Leo wins!

Da Facebook -noto social network- è partita un’iniziativa che ha raccolto parecchi appassionati di pallavolo, tra cui anche giocatori, che vorrebbero la Leonessa del volley come portabandiera italiana alle Olimpiadi di Londra che si terranno nel 2012. Eleonora Lo Bianco portabandiera alle Olimpiadi 2012.Eleonora è stata molto contenta di questo, anche considerando il grande numero di fans che ha raggiunto la pagina. In alcune interviste ha dichiarato che le piacerebbe ricevere questo onore, ma che ci sono altri atleti che meriterebbero quanto lei di portare la bandiera italiana nella cerimonia di apertura dei giochi olimpici.

Io, poichè sostengo la pallavolo e Leo, ho messo il mio “mi piace”, chiunque la pensi come me agisca come dovuto. Avete i vostri blog?Usateli! Passiamo parola e incrociamo le dita.

Valeria